1

rapetti renata

VERBANIA – 18.04.2018 – Arruolata al “Maggiore” con un contratto

di consulenza da direttrice artistica (ma in realtà avrà un ruolo “a tutto tondo”) da 38.000 euro per dieci mesi. Dopo che la giunta l’aveva scelta il mese scorso, Renata Rapetti è diventata formalmente la responsabile della prossima stagione invernale del teatro verbanese.

Il dirigente del settore Cultura ha ratificato l’impegno preso dalla giunta Marchionini stabilendo che il rapporto con l’ex direttrice del “Coccia” inizierà nel breve tempo di firmare i documenti e terminerà il 28 febbraio 2019. In questo arco di tempo dovrà stilare il progetto artistico-culturale e il cartellone del “Maggiore” nel 2018/2019; trattare con artisti e compagnie formulando e monitorando il budget a disposizione; valutare gli spettacoli fuori cartellone e gli affitti sala; supportare il personale del Comune nella logistica, nella contrattualistica con gli artisti, nell’accoglienza delle compagnie e nella biglietteria; tenere i rapporti istituzionali con Regione, Fondazione Piemonte dal vivo e ministero della Cultura; curare la comunicazione e la grafica delle campagne promo-pubblicitarie e i rapporti con la stampa, i media e i social network; seguire l’avvio della Fondazione; occuparsi della partecipazione a bandi pubblici.

Per tutte queste mansioni, che vanno ben oltre la semplice direzione artistica, Rapetti percepirà 38.000 euro (più Iva), comprensivi di ogni spesa sostenuta nell’attività.

Una nota contabile: della somma prevista quale compenso totale, il Comune ha formalmente impegnato solo la metà (23.180 euro), imputandola al bilancio 2018 (anno che dovrebbe coprire l’80% dell’importo), senza prevedere in quello 2019 l’altra metà.

Rapetti era approdata a Verbania nel 2016, anno di inaugurazione del “Maggiore”, grazie a una convenzione con il teatro “Coccia” comprendente le sue prestazioni professionali e quelle dei colleghi novaresi. Rinnovata l’anno scorso, la convenzione è scaduta a febbraio. Ora le è stata affidata in via diretta una nuova consulenza.

A Novara, nel frattempo, dopo le sue dimissioni la Fondazione Teatro Coccia ha già avviato la ricerca del suo sostituto con un bando pubblico nominando tra i membri della commissione esaminatrice l’ex magistrato di Mani Pulite Francesco Saverio Borrelli.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.