1

maggiore caldani
VERBANIA – 22.05.2016 – La scorsa settimana

abbiamo pubblicato un servizio sui numeri del teatro “Il Maggiore” di Verbania, fornendo le cifre reali già impegnate dal Comune per l’avvio dell’attività nella struttura che verrà inaugurata l’11 giugno. Avevamo così quantificato in 124.362,30 euro le somme previste, dalle quali erano esclusi i cachet degli spettacoli. Dopo una settimana esatta possiamo aggiornare questo dato e, aggiungendo altri 76.466 euro, arrivare a 200.828,30 euro.

Le spese più rilevanti riguardano l’arena esterna, quella da 1.800 posti concessa in uso (leggi qui) a società terze. Pur lasciando ai privati il rischio d’impresa, per Verbania gli eventi estivi di giugno e luglio costano e non poco. Come l’allestimento del palco esterno. Una pedana per orchestra da 5x15 metri, due “muri” per fare sfondo, 1 centralina, 4 gazebo 3x3 metri e soprattutto la copertura del tutto – un telone in pvc da 15 metri per 13 – sono stati noleggiate per 41 giorni (dal 10 giugno al 31 luglio) al costo di 45.140 euro. Il fornitore è l’azienda specializzata Amg international di Segrate. È stato poi necessario acquistare 600 sedie da esterno. Reperite sul mercato elettronico della pubblica amministrazione, sono state ordinate alla Armetta Antonino srl di Firenze per 13.176 euro.

Nel giorno dell’inaugurazione, infine, verrà approntato un percorso artistico che porterà i visitatori del Maggiore a visitare l’interno e l’esterno dell’opera disegnata da Salvador Perez Arroyo. Questo allestimento è stato commissionato alla Compagnia Lis Lab Performing arts di Nebbiuno. “Human Specific”, questo il nome, costa 18.150 euro.

La somma di queste tre voci fa 76.466 euro che, aggiunti ai 124.362,30 già impegnati, porta appunto il totale a 200.828,30.

È attesa a giorni la delibera di giunta – a oggi non è stata pubblicata – che approva tutto il calendario della stagione estiva nella quale potrebbero comparire per la prima volta i cachet degli artisti. In settimana, va detto, gli uffici hanno impegnato genericamente 60.000 euro, evidentemente prima di firmare i primi contratti. In ambienti politici vicini al sindaco e alla maggioranza si parla comunque di un’imminente variazione di bilancio per aumentare le dotazioni previste per la stagione.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.