1

tribunale esterno 16 2

VERBANIA – 11.02.2019 – Ha patteggiato undici mesi

e 800 euro di multa con il beneficio della sospensione della pena e della non menzione il 32enne albanese arrestato a fine gennaio dai carabinieri di Arona. All’appartamento di Dormelletto in cui Dritan Brunga si trovava con la famiglia (il loro alloggio –ha detto alle forze dell’ordine– era indisponibile per un guasto al riscaldamento ed erano ospiti di un’amica) i militari erano giunti seguendo una fonte confidenziale. Nell’alloggio trovarono 17,93 grammi di cocaina riposti in due contenitori di plastica all’interno dei quali si trovavano 30 involucri di cellophane, dosi confezionate e pronte per essere vendute. Nell’appartamento furono sequestrati anche 1.200 euro in contanti. L’attività di pusher dell’albanese fu confermata da un cliente, che i carabinieri contattarono tramite il cellulare appena sequestrato e che ammise d'aver acquistato poco prima stupefacenti.

Dopo la convalida dell’arresto, il giovane è comparso oggi davanti al giudice Raffaella Zappatini per il processo per direttissima, nel quale assistito dall’avvocato Mario Monteverde ha scelto il patteggiamento. La pena concordata con il pm Anna Maria Rossi è di 11 mesi e 800 euro di multa.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.