1

App Store Play Store Huawei Store

ospedale castelli
TORINO – 27.04.2015 – Adriano Giacoletto a Novara, Giovanni Caruso nel Vco. La Regione ha nominato stamane i sedici nuovi direttori generali delle Asl piemontesi, i manager chiamati a gestire la delicatissima fase di rinnovamento varata con il piano di tagli e razionalizzazioni votato a ottobre dal governo Chiamparino.

Su sedici uscenti, solo quattro sono stati confermati. Uno di questi è, appunto, Giacoletto, che lascia il Vco e torna a Novara, dove era stato direttore dell’Aso.

Alla guida del Verbano Cusio Ossola è stato scelto Caruso. Piemontese di 62 anni, laureato nell’’82 in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Igiene e medicina preventiva, nel 1997 inizia la sua carriera di dirigente all’Usl di Ciriè, oggi confluita nell’Asl TO4. Tra il 1997 e il 2001 è stato direttore generale e commissario di Asl a Fermo, nelle Marche. Tornato in Piemonte è stato al comando dell’Asl di Chieri e di Pinerolo, al Dstretto di Ivrea e, nell’ultimo periodo, direttore di struttura all’Asl TO4.

Le nomine ai vertici delle Asl, annunciate da mesi attraverso un’opera di accurata selezione e con il criterio della rotazione, giungono nel pieno dell’attuazione della riforma sanitaria regionale.

Il primo e importante compito di Caruso sarà quello di seguire la fase di transizione dell’azienda nel passaggio dal modello di ospedale unico plurisede Domo-Verbania a quello con un ospedale di riferimento, cosiddetto spoke, e uno declassato che vi graviterà attorno.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.