1

App Store Play Store Huawei Store

park madonna campagna
VERBANIA – 26.07.2016 – La variante passerà,

il gelo no. È stata movimentata la riunione preconsiliare che il Pd ha tenuto ieri sera nella sua sede di via Roma. Il gruppo era convocato per discutere la linea da tenere soprattutto sul “caso” di via Madonna di Campagna e del contestato parcheggio dei bus, una colata di cemento sgradita ai consiglieri – che chiedevano un’area verde – ma concordata dal sindaco Silvia Marchionini con l’impresa di costruzioni con cui è stato sottoscritto il piano di rigenerazione urbana del quartiere. Nell’ultimo Consigio comunale i consiglieri democratici Riccardo Brezza e Davide Lo Duca erano stati apertamente critici, chiedendo al sindaco di ritirare la delibera per approfondirla. Quello di ieri sera però non sarebbe dovuto essere un chiarimento, ma un confronto interno del gruppo per stabilire come comportarsi in aula. La presenza, a inizio riunione, del sindaco, degli assessori Laura Sau e Cinzia Vallone e del portavoce del sindaco Alberto Nobili ha innescato un vivace battibecco, prima ristretto ai membri della segreteria – che, a eccezione del segretario Nicolò Scalfi ma con il presidente del Consiglio comunale Pier Giorgio Varini, ha lasciato subito dopo la sede del partito – e poi proseguito oltre. Le differenti posizioni non si sono smussate. Il gruppo contesta a Marchionini di aver fatto di testa sua smentendo la mediazione del Pd con il Quartiere per avere un’area verde. Ma, salvo la prova del voto giovedì sera a Palazzo Flaim, i democratici voteranno la variante urbanistica, anche se c’è da attendersi qualche astensione, fosse anche solo per difendere la posizione espressa in aula l’ultima volta e non perdere la faccia. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.