1

App Store Play Store Huawei Store

lancio exomars
GORDOLA – 14.03.2016 – C’è anche un po’

di Lago Maggiore nell’avventura spaziale che porterà l’Europa su Marte. Questa mattina dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, è partita la missione europea ExoMars che va alla ricerca di forme di vita sul Pianeta Rosso. ExoMars è frutto della collaborazione tra le agenzie spaziali europea (Esa) e russa (Roscosmos) e vede in prima fila l’Italia attraverso il gruppo Finmeccanica e l’Alenia. Ma c’è anche un pezzo di Lago Maggiore che sta solcando lo spazio in attesa di raggiungere Marte. A portarlo è un ingegnere del Canton Ticino. Bruno Storni, di Gordola, località a nord del Lago Maggiore, è il progettista – con la sua azienda Adelsy – che ha sviluppato un sistema di controllo dati. Il ticinese è docente al Politecnico di Losanna e in passato ha anche collaborato con la missione Rosetta.

Il razzo decollato oggi è programmato per raggiungere Marte tra circa sette mesi e per insediarsi nella sua orbita il 16 ottobre. Tre giorni più tardi il modulo intitolato alla memoria dell’astronomo italiano Giovanni Schiaparelli, si sgancerà per atterrare sulla superficie marziana. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.