1

App Store Play Store Huawei Store

dinaprali micale
STRESA – 15.01.2016 – Ieri c’era anche il generale Gino Micale,

comandante della legione del Piemonte e della Valle d’Aosta dei carabinieri, a salutare il passaggio di consegne ai vertici della stazione di Stresa. Con oggi cessa il suo servizio il luogotenente Antonio Dinaprali Berardi. Al suo posto il comando passa al maresciallo usp Umberto Menichino, che proviene da Premia e che negli ultimi mesi ha affiancato Dinaprarli in attesa di sostituirlo.

Il congedo di Dinaprali è, per la città di Stresa e il territorio circostante, la fine di un rapporto durato ben ventidue anni. Sono 44, invece, le stagioni nelle quali ha indossato la divisa dell’Arma. Numerosi i riconoscimenti: il titolo di cavaliere della Repubblica, quello dell’Ordine Mauriziano, l’attestato consegnatogli dall’attuale vicecomandante dell’Arma, generale Vincenzo Giuliani, in occasione del bicentenario dei carabinieri, per il servizio svolto come comandante di stazione. Sul campo, oltre al presidio del territorio, Dinaprali ha partecipato a importanti operazioni, tra cui “Salento”, “Torquemada”, “San Carlo”, “San Silvestro” e “Caprice d’Elite”.

La visita del generale Micale, accompagnato dal comandante provinciale tenente colonnello Fabio Bellitto e dal comandante della Compagnia di Verbania, capitano Fabio Volpe, ha idealmente segnato il passaggio di consegne con Menichino, che lascia l’Ossola dopo 14 anni.

Nella foto, da sinistra: Dinaprali Berardi, Micale e Menichino.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.