1

App Store Play Store Huawei Store

trenoassorbente
ARONA – 24.03.2015 - La prima volta è stato immortalato, da una viaggiatrice, mercoledì scorso. La seconda stamattina. Nell'ultima carrozza di un treno in servizio sulla linea Domodossola-Milano fa bella mostra di sé, si fa per dire, un assorbente attaccato all'impianto d'illuminazione. La reazione del Comitato pendolari che raccoglie le segnalazioni di disservizi non s'è fatta attendere. Sostiene la vice presidente Lisa Tamaro: “Per fortuna che in una riunione a Trenord lo scorso novembre ci era stato detto che eera stato concluso un contratto per la pulizia dei convogli più vincolante per le ditte incaricate. Ma se il tampone, notato già a metà della scorsa settimana, sino a oggi non è stato rimosso, vuol dire che su quel treno la pulizia non viene fatta almeno da cinque giorni, né a Domo, né a Milano. Adesso è probabile che il problema venga risolto, ma non è possibile che s'intervenga solo dopo nostre segnalazioni”.

In una e-mail inviata nel primo pomeriggio dell’altro ieri al responsabile della comunicazione di Trenord Paolo Garavaglia sono state ricordate altre recenti disfunzioni: “Poco più di un mese fa - conclude l'avvocato Tamaro - un convoglio ha viaggiato per tre giorni con un intero scompartimento con i vetri rotti. Poi il 4 marzo è stato un utente a informare il capotreno che il convoglio partito da Milano su cui si trovavano aveva le porte spalancate... E lo scorso luglio una donna aveva scoperto delle pulci sul vagone dove aveva trovato posto”.

m.f.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.