1

App Store Play Store Huawei Store

tribunale aula a vuota

VERBANIA - 22-02-2021 -- Quando hanno depositato in Provincia la loro relazione, una valutazione propedeutica alla realizzazione di una centralina idroelettrica sul torrente Diveria, tutto pensavano tranne che sarebbero finiti a processo. Falsità ideologica del privato in atto pubblico è il reato per il quale la Procura di Verbania ha mandato a processo due tecnici di una società del Torinese specializzata nella sicurezza sul lavoro. A loro erano stati commissionati dai costruttori della centralina alcuni studi, tra cui quello sull’impatto acustico. Nella fase autorizzativa i due ingegneri avevano elaborato un modello prendendo come riferimento la propria banca dati e l’intensità del rumore riscontrata in altri cantieri simili. Avrebbero poi effettuato una misurazione sul campo in un secondo momento. Per gli inquirenti, invece, fu una dichiarazione falsa. Processati con rito ordinario dal Tribunale di Verbania, hanno spiegato -sorretti anche da una perizia di parte- di essere pienamente all’interno della norma regionale in materia, motivo per cui, su richiesta dello stesso pm, il giudice li ha assolti con formula piena.

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.