1

App Store Play Store Huawei Store

cirio stresa conf

STRESA - 04-02-2021 --  Si è svolta nel tardo pomeriggio di mercoledì  una conferenza presso il Comune di Stresa sulla visita del governatore Alberto Cirio nel Vco. Con lui,  il capogruppo in Regione della Lega Alberto Preioni, l’onorevole Mirella Cristina, il senatore Enrico Montani, Il sindaco di Stresa e il Presidente del Distretto dei Laghi. {xtra24

Una giornata intensa per il governatore, dedita ad affrontare questioni che sono state da sempre rimandate.
Cirio:” Per noi è importante, perché la regione non finisce a Moncalieri. È una regione grande, a pari dignità, indipendentemente dalla distanza da Torino. È molto più economico che venga il presidente della regione a incontrare il territorio, piuttosto che, come spesso accadeva in passato, il territorio debba spostarsi e andare a Torino".

Numerosi i temi affrontati.
Fra questi, risolto il problema del palazzetto dello sport di Gravellona. Entro due mesi si firmerà il nuovo accordo per il programma di completamento della struttura. Si è preferito superare il vecchio accordo e concentrarsi sull’attuale situazione. Le risorse regionali stanziate sono tra i 150 e i 200 mila euro. .

Altro incontro importante è avvenuto con il sindaco di Macugnaga per stringere un considerevole accordo che riguarda quest’area del territorio, significativa per il turismo invernale. La regione darà un mandato a Finpiemonte per attivare tutte le progettazioni di Monterosa 2000 S.p.A. in modo che si possa procedere e riuscire a non perdere l’occasione della proroga per quanto riguarda l’impianto di risalita, che scadrebbe se non si riuscisse a partire con la progettazione.

Concordato con il presidente della provincia l’istituzione di un gruppo tecnico di lavoro che lavorerà, guidato dal vicepresidente della regione, già dalle prossime settimane per affrontare una per una le questioni che interessano Crodo, Baceno e Varzo.

Cirio: “Noi amiamo l’ambiente, ma l’ambiente deve essere vissuto. L’ambiente deve diventare uno strumento di crescita e di progresso, non un vincolo per il territorio. Lo diciamo da persone innamorate della propria terra. Io sono stato felice di essere il promotore del riconoscimento UNESCO della terra in cui vivo, prima regione vinicola al mondo prima dei francesi con un riconoscimento UNESCO. Testimonianza del fatto che l’ambiente per noi ha un valore imprescindibile. Ma l’ambiente non si può pensare di preservarlo mettendogli una teca di vetro intorno, impedendo a chi ci vive dentro di fare qualsiasi cosa. Bisogna agire con buon senso, con equilibrio, nel rispetto delle normative italiane e europee sul tema. Noi vogliamo affrontare osservazione per osservazione e trovare un punto di equilibrio tra la salvaguardia ambientale e la salvaguardia degli investimenti.”

Con il sindaco di Stresa Marcella Severino sono state discusse questioni che riguardano la Villa Palazzola, la cui fondazione era stata creata nel 2004, che ha visto poi il ricorso al TAR e altre problematiche alle quali si sta ponendo una soluzione. Toccati anche i punti che riguardano la tassa sugli sbarchi, gli interventi sulle isole, la funivia del Mottarone. Questi ultimi, temi messi in cantiere su cui si lavorerà.
Il governatore ha avuto modo di incontrare un’altra figura importante di Stresa, il dottor Padulazzi, che ha rappresentato la sezione alberghiera della zona. Sezione, che insieme a quella della ristorazione, vivono nell’incertezza. Stanziati dei voucher per compensare le perdite del territorio che vive di turismo prettamente straniero e che ha sofferto molto.

Si è ragionato anche con il sindaco di Baveno Alessandro Monti di problemi legati al ruolo per commissario dell’alluvione, enti specifici che riguardano anche i danni alluvionali che hanno toccato quest’area territoriale.

Tematica di rilievo nel VCO è il turismo. È stata protagonista l’iniziativa dei sindaci di Stresa, Baveno e Verbania di costruire la ciclopedonale del lago Maggiore. C’è una bozza di programma pronta che è stata approvata anche dal presidente della provincia Lincio. La Severino invita a partecipare al progetto tutti i sindaci dei comuni del lago: “Noi siamo pronti a collaborare. Un’altra cosa molto importante nel nostro territorio così tripolare che è sempre stato un problema, è la sinergia con la montagna. Forse con questa pista ciclabile, come diceva il presidente Lincio, potremmo ricollegarci insieme al progetto che già Stresa ha con i sindaci limitrofi e con le terre borromee per lo sviluppo green della montagna. Spero che da oggi inizi una collaborazione ancora più costruttiva che ci porti ad avere accesso ai fondi europei che sono fondamentali per arrivare a vivere nel completo questo grosso progetto.”  

L’incontro  Regione è stato fruttifero. Gratificazione ed entusiasmo generale delle istituzioni e degli enti che oggi hanno stretto accordi con il governatore.

Preioni: “Sicuramente questo modo di operare sui territori è il modo giusto di fare politica. Un modo diverso, un modo veramente giusto. [...] Siamo convinti per i fatti che abbiamo dimostrato di essere interlocutori seri e che possano interpretare realmente le esigenze di questo territorio.”


Cirio sulle questioni di discussione della giornata: “Non sono promesse, ma sono argomenti di lavoro che portiamo a termine con l’impegno di tutti”.  (H.B)

cirio_stresa_conferenza.jpegcirio_stresa_conf.jpeg

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.