1

App Store Play Store Huawei Store

bus vco trasporti

TORINO - 08-01-2021 -- Più autobus per gli studenti delle superiori, ma non basteranno per tutti. Nonostante lo sforzo della Regione, che ieri ha annunciato d’aver approntato, per la ripresa in presenza (il 18 gennaio) 96.000 chilometri extra la settimana, non sarà possibile garantire che in classe torni il 100% degli alunni. Per i liceali il ritorno alla normalità è ancora lontano per colpa dell’affollamento del trasporto pubblico locale e del contingentamento disposto dal governo, che prevede una capienza ridotta al 50%. Per questo motivo la Regione ha messo in pista 4,.300 corse in più la settimana, di cui 115 per il Verbano Cusio Ossola.

Due gli scenari previsti dai tecnici della mobilità, che hanno lavorato dopo aver raccolto le indicazioni dei tavoli istituiti dalle prefetture. Accertato che nelle ore di punta in Piemonte circolano 78.000 studenti e che, anche utilizzando i mezzi di norma adibiti al noleggio, non si riuscirebbe a coprire il fabbisogno complessivo, a capienza invariata (il 50%) i bus aggiuntivi sono stati conteggiati, o per la ripresa della didattica in presenza al 75% sui due turni di lezione (indicativamente 8-14 e 10-20), o per quella al 50% a rotazione. Il primo scenario costa 2 milioni di euro la settimana, il secondo 800.000.

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.