1

App Store Play Store Huawei Store

pista bmx

VERBANIA - 18-07-2020 -- Verbania bandiera nera

per l’ambiente. È un riconoscimento negativo, l’antitesi della bandiera verde simbolo d’eccellenza, quello che la città capoluogo del Vco ha ricevuto da Legambiente. L’altro ieri l’associazione ambientalista ha diffuso il dossier 2020 “Carovana delle Alpi”, nel quale mette in evidenza luci e ombre delle politiche ecologiche del territorio alpino. Le luci sono le 19 bandiere verdi (due in più dell’anno scorso), di cui 6 in Piemonte. Tra di esse, una è stata assegnata all’Ecomuseo del Cusio e del Mottarone, impegnato con il “contratto di lago” alla valorizzazione storico-culturale del lago d’Orta. Le ombre sono le 12 bandiere nere, tra le quali figura quella attribuita al comune di Verbania, responsabile – secondo Legambiente – di “aver avvallato il progetto di trasformazione della piana alluvionale di Fondotoce, limitrofa alla Riserva Naturale Speciale di Fondotoce, con la costruzione di impianti ludico-sportivi e aree parcheggio: un pesante intervento strutturale finalizzato al turismo di massa in un crocevia di aree protette”.

Il riferimento è al progetto della nuova pista da bmx che un privato, l’imprenditore proprietario dei due campeggi del Piano Grande, sta realizzando nell’area tra la via d’accesso al Camping Continental e il canale di Fondotoce, alle spalle della Casa della Resistenza. Sul permesso di costruire e sugli atti amministrativi precedenti è stato presentato ricorso al Tar da parte dell'associazione ambientalista Italia Nostra. Il comune di Verbania resisterà in giudizio. L'udienza è stata fissata al 29 luglio.

 

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.