1

App Store Play Store Huawei Store

castelli
VERBANIA – 16.03.2015 – La notizia che La Regione ha ottenuto lo sblocco del turnover nella sanità e la possibilità di tornare a assumere (600 nuovi contratti in tutto il Piemonte) ha dato speranza agli operatori del settore e alle associazioni di categoria, che si sono subito fatti sentire con la direzione dell’Asl Vco, dalla quale dovrà pervenire a Torino la “lista della spesa”, almeno quella più urgente.

“Abbiamo chiesto i dati richiesti al direttore generale dell’Asl – afferma Tiziana Zazzali della Cisl –, chiedendo quale fosse il numero richiesto suddiviso per professionalità maggiormente carenti: poiché riteniamo indispensabile utilizzare il nuovo personale in funzione delle carenze note nei vari reparti e servizi dei nostri presidi”. 

Le carenze di organico sono un problema serio, datato e mai risolto del tutto negli ospedali del Vco. “Siamo da sempre preoccupati per la grave carenza di personale infermieristico e di figure di supporto all'assistenza. Carenza che si accentua col periodo estivo e le ferie. Le assunzioni dovranno tener conto delle inderogabili esigenze assistenziali ma anche essere contestualizzate in un progetto lungimirante e conforme ai principi emanati dalla Regione. Non possiamo più accettare continui spostamenti degli operatori, senza che questi abbiano una giusta collocazione funzionale con una programmazione quotidiana dettata dall'urgenza”, conclude la sindacalista.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.