1

tentato furto bistrot

VERBANIA – 16.04.2018 – La “spaccata” al ristorante?

Solo per trafugare alcolici. Ha ammesso ogni addebito e confessato il tentato furto il 37enne verbanese arrestato sabato notte dalla polizia in via San Vittore a Intra. Erico Hans Rossi è un volto arcinoto alle forze dell’ordine, perché più volte arrestato e denunciato –alcuni processi sono in corso, in altri ha avuto sentenze di condanna in primo grado– per essere entrato nottetempo con la forza (spaccando vetrate o forzando le serrature) in bar, ristoranti e locali pubblici portando via piccola refurtiva elettronica e, quasi sempre, generi alimentari e alcolici. Al giudice Luigi Montefusco che stamane ne ha convalidato l’arresto ha raccontato di avere un problema di abuso per cui è in cura al Sert. Spinto da queste motivazioni attorno alle 2,30 di sabato ha scavalcato il cancello del 39 Bistrot di Intra (l’ex osteria Pacifico) mandando in frantumi il vetro della porta della cucina. Il rumore ha attirato una passante, che ha chiamato la polizia. sul posto è giunta la Volante che ha individuato e fermato il 37enne, sequestrando anche la borsa di tela rossa contenente barre di metallo utilizzata probabilmente per spaccare il vetro. Arrestato e accompagnato in carcere, oggi s’è presentato per l’udienza di convalida. Difeso dall’avvocato Antonello Riccio non ha negato e ha chiesto, tramite il suo legale, di essere sottoposto a una misura restrittiva meno severa. Nonostante il pm Anna Maria Rossi avesse chiesto, dati i numerosi precedenti, la possibile recidiva e la pericolosità sociale, la detenzione in carcere, il giudice ha scelto di metterlo ai domiciliari. Il processo per direttissima andrà il 18 giugno, quando verranno riuniti più procedimenti per reati contro il patrimonio in cui è imputato.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.