1

immovilli michael 18

VERBANIA - 11.04.2018 - Assolto per non aver commesso

il fatto. È finito con un'assoluzione piena il processo in cui il consigliere comunale verbanese di minoranza Michael Immovilli era accusato di aver diffamato il presidente del Consorzio rifiuti Roberto Gentina. Il giudice Rosa Maria Fornelli ha ritenuto che il post di Facebook in cui, nell'aprile 2016, commentando un articolo giornalistico sulla possibile sostituzione di Gentina, disse che occupava quel posto per una contropartita elettorale, non ne ha leso l'onore e il decoro.

Nella scorsa udienza il pm aveva chiesto la condanna a 1.000 euro di multa e le parti civili 30.000 euro di risarcimento (20.000 euro Gentina, difeso dall'avvocato Eugenio Fornaroli; 10.000 euro il Coub, rappresentato dall'avvocato Giovanni Garippa). Oggi ha parlato la difesa dell'imputato. Immovilli - ha sostenuto l'avvocato Antonello Riccio - non ha usato termini offensivi e non ha diffamato nessuno. "Scendere in politica è come salire su un palcoscenico, bisogna saper accettare le critiche", ha detto chiedendo anche al giudice di mettere le spese legali a carico delle parti civili, la cui costituzione ha definito fortemente strumentale.

Le parti civili si riservano, alla lettura delle motivazioni, di presentare ricorso. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.