1

san remigio villa
VERBANIA – 11.06.2015 – Timbravano l’ingresso in ufficio

ma poi uscivano e non lavoravano, dedicandosi a shopping, pranzi, visite mediche, piccole commissioni. Cinque dipendenti della Regione distaccati negli uffici periferici di Verbania sono stati denunciati per truffa aggravata e continuata. Sono accusati, insieme a una sesta persona che avrebbe agito in complicità con uno di loro, del più odioso – per l’opinione pubblica – reato che può commettere il dipendente pubblico: l’assenteismo.

Nell’immaginario collettivo l’assenteista è la figura tratteggiata da Paolo Villaggio nei film di Fantozzi, colui che dovrebbe stare alla scrivania ma in realtà va a prendere il sole o a giocare a tennis. Il caso di Verbania è diverso, ma rilevante nel numero di ore sottratte alla Pubblica amministrazione. Secondo gli inquirenti, infatti, è stato accertato che i cinque trascorrevano, nel periodo dei controlli, più di due terzi dell’orario di lavoro in altre faccende affaccendati.

A favorirli il fatto di essere assegnati a un ufficio distaccato, dove non c’erano dirigenti presenti e dove il controllo era minimo. I cinque arrivavano sul posto, timbravano – a volte uno lo faceva per gli altri – e poi spesso uscivano.

La segnalazione, arrivata alle forze dell’ordine, ha prodotto un’indagine condotta dalla guardia di finanza. Indagine portata avanti attraverso un controllo strettissimo, iniziato con pedinamenti, appostamenti e rilievi fotografici, e proseguito con il posizionamento di una telecamere nascosta di fronte alla macchina che registra lo “strisciamento” dei badge dei dipendenti e con l’installazione di dispositivi gps sulle auto private degli indagati (ignari di tutto) che rilevavano gli spostamenti e provavano le assenze ingiustificate.

L’inchiesta risale al 2013 e accerta infrazioni a partire dal mese di gennaio di quell’anno. Conclusa mesi fa con la denuncia dei sei, la notizia è stata diffusa solamente in questi giorni. 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.