1

stojani pjeterjokaj

VERBANIA – 11.10.2017 – Agivano di notte,

senza badare se il giorno fosse feriale o festivo e, con la complicità di due “colleghi” provenienti dall’hinterland milanese, ripulivano case, villette e appartamenti. Diciannove furti aggravati in due mesi in undici comuni del Verbano, della bassa Ossola e del Mottarone novarese sono i colpi che la Procura di Verbania contesta a due albanesi: Maringlen Stojani, di 33 anni; e il 25enne Fation Pjeterjokaj. Residenti tra Verbania e Gravellona, sono stati arrestati in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip verbanese. Secondo i carabinieri, che hanno condotto le indagini nel corso degli ultimi otto mesi, erano il fulcro di una banda specializzata che ha colpito a Verbania, Cambiasca, San Bernardino Verbano, Mergozzo, Premosello Chiovenda, Ornavasso, Gignese, Ghiffa, Cannobio, Armeno e Lesa. Il primo risale alla metà di dicembre 2016, l’ultimo all’inizio di febbraio del 2017. Una prima attività di indagine aveva permesso di identificare altri quattro cittadini albanesi che avevano depredato a Cannobio e Mergozzo – la refurtiva era stata restituita. Da lì, attraverso indagini su targhe dei veicoli e celle telefoniche s’è arrivati ai due arrestati, che agivano a ritmi forzati, anche la vigilia di Natale o la sera di Capodanno. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.