1

Gignese Chiti beatificazione

GIGNESE- 11-05-2017- La comunità dedica due giorni, il prossimo sabato 13 e domenica 14 maggio, per celebrare una figura straordinaria di militare e di religioso, per il quale è in corso il processo di beatificazione. Si tratta di Gianfranco Chiti, nato a Gignese il 6 maggio 1921. La madre era solita venire a in paese presso la sorella e il cognato Massironi, che gestiva l’Albergo Panorama. Il padre, professore e direttore d'orchestra, era in tourné all’estero quel maggio del 1921, quando nella casa Jacazzi presso la parrocchiale nacque Gianfranco il terzogenito.  Chiti intraprese la carriera militare, partecipando a vari conflitti (Balcani e Russia), dove riportò ferite e fu decorato con medaglie al valore. Tornato in Italia, pur restando nell’esercito, si prodigò per salvare partigiani ed ebrei, meritandosi il titolo di Giusto tra le Nazioni. Svolse poi l’attività di comandante della Scuola sottufficiali di Viterbo, da dove uscì nel 1978 col grado di generale dei Granatieri di Sardegna. Dotato di straordinario carisma e di grande ascendenza sui suoi soldati, a fine carriera, nel 1978, vestì il saio francescano, col nome di padre Gianfranco Maria Chiti da Gignese. Si distinse in innumerevoli e meritorie opere di bene, nel convento presso Orvieto, tali da indurre i beneficiati a sollecitare l’apertura del processo di beatificazione a soli dieci anni dalla morte, avvenuta a Roma il 20 novembre 2004. Gignese ha ricordato lo scorso anno questo suo illustre concittadino con due cerimonie e con la piantumazione di un agrifoglio nel Giardino dei Giusti, sulla via per Nocco, frazione comunale. All’incontro di sabato 13 maggio si prevede la partecipazione di molti granatieri, che verranno da ogni parte d’Italia a ricordare la figura e l’opera di Chiti. Il giorno seguente, con la partecipazione del Corpo musicale “Mottarone” verrà inaugurata e benedetta una targa ricordo sulla casa natale. Il postulatore della causa di beatificazione, padre Flavio Ubodi da Orvieto, celebrerà la messa nella chiesa parrocchiale di San Maurizio.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.