1

carab feb 17

VERBANIA – 15.02.2017 – Sul registro dei lavori socialmente utili

che sta svolgendo in un comune della provincia aveva firmato attestando che era uscito dall’ufficio alle 17, ma in realtà i carabinieri l’hanno fermato alle 16,20. Per questa discrepanza di un’ora e con il fondato sospetto di aver attestato il falso, un uomo di 55 anni è stato denunciato a piede libero dai carabinieri del Radiomobile di Verbania, che in questi giorni hanno avviato una serie di controlli sulle ormai numerose persone che attraverso la “messa alla prova” e un percorso riabilitativo di lavori socialmente utili, definiscono con la giustizia la propria posizione estinguendo il reato. Questo istituto giuridico, accessibile per reati con pene basse – tra i più comuni la guida in stato di ebbrezza – prevede l’effettivo svolgimento dei compiti concordati con l’Uepe, l’Ufficio esecuzioni penali esterne, che nomina propri referenti e responsabili all’interno degli enti convenzionati.

I controlli proseguono anche sulla scia del “caso” di Brovello Carpugnino, dove l’ex sindaco, il suo vice e un assessore sono indagati per falsità in atto pubblico insieme al compagno di lei, in nome del quale la prima cittadina avrebbe firmato.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.