1

r margerita torino

MAGGIORA – 12.01.2017 – Il timore della meningite

raggiunge anche il Piemonte. Mentre in Toscana il propagarsi dei contagi ha sollevato una sorta di psicosi alla quale i medici e gli esperti rispondono placando gli allarmismi, anche in regione si registrano nuovi casi. Domenica il batterio ha stroncato a venticinque anni la vita di un giovane di Torino, deceduto all’ospedale Molinette di Torino. Oggi la meningite ha fatto la sua comparsa anche nell’alto Piemonte. A Maggiora, comune del Borgomanerese, un bambino di dieci anni ha accusato i sintomi della malattia, a iniziare dalla febbre alta. È stato ricoverato all’ospedale “Santissima Trinità” di Borgomanero e, successivamente, trasferito al “Regina Margherita” di Torino in condizioni che non destano al momento preoccupazione. I familiari, i compagni di classe e che le persone che sono venute a contatto con lui sono state sottoposte a profilassi. Già domani l’Asl di Novara manderà a Maggiora e Borgomanero proprio personale per spiegare modalità di contagio e cura della malattia proprio per evitare che, come in altre parti d’Italia, sia sparga la psicosi. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.