1

paldicitta
VERBANIA – 12.11.2016 – È stato il giudice

a caldeggiare un accordo. S’è chiusa con un risarcimento di 15.000 euro e con il conferimento della posizione organizzativa il contenzioso insorto tra l’ex dirigente alle Finanze e il Comune di Verbania. La prima, vincitrice del concorso bandito dalla giunta Marchionini a fine 2014, nell’anno successivo s’era vista togliere la delega a Finanze e Bilancio per poi, alla scadenza dell’incarico biennale, essere retrocessa a dipendente “normale”. Anzi, con un grado inferiore a quello precedente perché, prima del concorso, era la responsabile – con posizione organizzativa – del settore Tributi e dopo la fine della sua parentesi dirigenziale s’era trovata senza quel posto, soppresso nel frattempo dalla pianta organica su giunta. Sul demansionamento ha presentato una causa di lavoro che, conclusa senza esito una prima fase conciliativa, ieri è approdata di fronte al giudice del lavoro del tribunale di Verbania Giorgia Busoli. La quale, prima di procedere, ha chiesto nuovamente la disponibilità a un accordo, al quale le due parti sono giunte. Il Comune risarcirà l’ex dirigente con 15.000 euro e le darà la posizione organizzativa in cambio della chiusura del contenzioso.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.