1

maggiore interno teatro
VERBANIA – 30.09.2016 – “Sollecitiamo l'Amministrazione

affinché si trovi  una soluzione per recuperare  un’esperienza culturale di riferimento come ‘Lampi sul loggione’”. Inizia così la nota ufficiale diffusa questa sera dalla segreteria cittadina del Partito democratico avente come oggetto la polemica interna tra il partito e il sindaco Silvia Marchionini, con la seconda accusata d’aver contribuito a far cessare l’esperienza trentennale della rassegna teatrale “Lampi sul Loggione” gestita dall’omonima associazione (di cui peraltro sono membri del direttivo alcuni tesserati e esponenti istituzionali Pd).

“Crediamo che questa, come altre associazioni e istituzioni  culturali di Verbania – prosegue il documento –, rappresentino esattamente per la nostra comunità le forti radici da cui possa essere ripensata e rifiorire l’offerta teatrale di Verbania. Per questo siamo convinti, e riteniamo di condividere queste nostre considerazioni con il gruppo consiliare, che si debba arrivare una soluzione che preveda la presenza dei Lampi almeno all’ interno della prossima programmazione culturale del 2017 e invitiamo l’Amministrazione a lavorare in questa direzione”.

Tra le righe del comunicato, mischiato agli inviti e agli auspici, c’è il forte pressing della segreteria dem che dovrebbe produrre nelle prossime ore un compromesso tra giunta e associazione e superare l’impasse dei giorni scorsi. Prosegue dunque, anche a mezzo stampa, il braccio di ferro più o meno latente tra le due correnti democratiche, non ultima la frangia di iscritti che nei giorni scorsi ha diffuso un altro comunicato critico con la segreteria e schierato, nella vicenda “Lampi”, pro Marchionini. Un comunicato firmato “Verbania protagonista”, sgla di cui è stato impossibile risalire ai nomi e al numero dei suoi componenti. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.