1

App Store Play Store Huawei Store

parachini marco
VERBANIA – 20.04.2016 – Marco Parachini s’è dimesso

da consigliere comunale. Assente alla presentazione del bilancio e assente ieri sera nella riunione in cui è stato approvato il bilancio, poco prima che si riunisse l’assemblea di Palazzo Flaim il consigliere del gruppo Comunità.vb ha spedito per via telematica la lettera con cui rimette l’incarico, anticipata nel pomeriggio su Facebook da un messaggio criptico “tolgo il disturbo: gioverà al conducente ed ai condotti”.

Parachini, 53 anni, è entrato giovanissimo in Consiglio comunale per la Democrazia cristiana. Assessore nella prima giunta Reschigna a inizio anni ’90, nel ’99 ha corso da solo come sindaco in una lista civica e, sul finire del mandato, con il suo gruppo ha aderito alla maggioranza, dando vita alla lista Riformisti per Verbania-Sdi che nel 2004 ha sostenuto Claudio Zanotti. Dimessosi nel 2008, s’è candidato come indipendente nel Pdl nel 2009, rivestendo l’incarico di assessore all’Urbanistica deella giunta Zacchera fino al 2013. Alle Comunali di due anni fa, dopo essere stato “scaricato” da Lega e Forza Italia, s’è presentato con Ncd e Comunità.vb ottenendo il 12% dei voti e eleggendo tre consiglieri comunali. Al suo posto in Consiglio entra la capolista di Comunità.vb Valentina Incerto.

In giornata l’associazione ha diffuso una nota in cui parla di una decisione annunciata per “ragioni personali che non hanno a che vedere con la politica”. “L’assemblea di Palazzo Flaim senza Marco perde di esperienza, capacità e autorevolezza, doti che tutti – compresi gli avversari politici – gli riconosciamo ma che purtroppo, in quasi due anni di amministrazione, non sono state colte o sfruttate. La consigliatura iniziata nel 2014 s’è finora distinta per prove muscolari, atti di forza, mancanza di dialogo e azioni di “pancia” che non perseguono una strategia complessiva o un disegno di città. La politica a servizio della comunità e della società civile verbanese era e è l’impegno di Comunità.vb. Un impegno che proseguirà come prima, con Marco che continuerà a dare il suo fondamentale contributo all’associazione in sedi diverse dal Consiglio comunale”.

Le dimissioni, immediatamente esecutive e irrevocabili, porteranno alla convocazione del Consiglio comunale per la surroga entro 10 giorni. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.