1

zappoli gianluca
VERBANIA – 02.02.2016 – Gianluca Zappoli verso la decadenza.

Venerdì avevamo dato conto del “ritardo” con il quale si trascinavano i due casi politici del momento, la decadenza annunciata di Michael Immovilli e quella possibile di Gianluca Zappoli. D’improvviso le procedure si sono accelerate. Sabato mattina s’è tenuta una riunione dell’ufficio di presidenza diretta dal presidente Marco Bonzanini insieme ai suoi due vice Damiano Colombo e Alice De Ambrogi e questa mattina lo stesso presidente ha firmato le carte che avviano la procedura per la decadenza. Zappoli nel 2015 ha collezionato troppe assenze e, per regolamento, deve essere “espulso” dai colleghi. Un fatto però non scontato e non solo perché non è mai accaduto nella storia della città di Verbania. All’interno del Partito democratico, infatti, più d’un collega sarebbe scettico su questa applicazione regolamentare, anche se la coerenza vorrebbe che votato per l’allontanamento di Immovilli – e nonostante le sue memorie difensive e le sentenze a suo favore addotte – si votasse anche per la decadenza di Zappoli. In questo senso sono forti le pressioni di Giordano Andrea Ferrari, il primo dei non eletti nella lista Pd, segretario locale del Psi, politico per nulla allineato con il sindaco Silvia Marchionini. Ferrari ha scritto a Bonzanini sollecitando formalmente la procedura. Per la verità già nelle scorse settimane il consigliere di “Sinistra & Ambiente” Renato Brignone aveva chiesto al presidente, in conferenza dei capigruppo, di attivarsi. Dopo un mese di melina la pratica è partita. A ore Zappoli riceverà la notifica a casa e al primo Consiglio utile si voterà per farlo decadere. La data della prossima assemblea di Palazzo Flaim non è nota. Proprio sabato, nella riunione dell’ufficio di presidenza, Bonzanini ha confermato di essere intenzionato a non convocare riunioni per smaltire ordini del giorno e mozioni arretrate. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.