1

brignoli diego marzo 2015
VERBANIA – 02.11.2015 – Via dalla presidenza

e dal Consiglio comunale. Questa mattina Diego Brignoli s’è dimesso. Il presidente dell’assemblea di Palazzo Flaim ha depositato al protocollo la lettera che sancisce il suo addio, immediato e irrevocabile. Una lettera scarna e formale che segue di ventiquattro ore quella, ben più lunga e motivata, che ha spedito ai vertici del partito e nella quale spiega le sue motivazioni, che non sono solo di carattere “giudiziario” legate all’imminente udienza dal gup per firmopoli. Dietro ci sono anche i mal di pancia patiti in un anno e mezzo di amministrazione, ingoiati e mai esternati per correttezza secondo la filosofia per cui “i panni sporchi si lavano in casa”.

La mossa di Brignoli non è affatto casuale e, anzi, è stata studiata. Le dimissioni erano pronte da tempo e il presidente, non a caso, ha deciso di protocollarle dieci giorni prima della prossima seduta del Consiglio, già convocata per il 10 novembre. La legge impone, infatti, che in caso di dimissioni la surroga deve avvenire tassativamente entro tale scadenza. Non è nemmeno casuale che l’atto arrivi prima che il gup si esprima sul suo ruolo di autenticatore per le liste del centrosinistra alle elezioni 2014. Brignoli, che pare orientato a patteggiare, è accusato di aver sottoscritto firme genuine raccolte da altri non in sua presenza. La vicinanza con il processo non deve però trarre in inganno sul disagio che il presidente ha provato, manifestato solo in rare occasioni, per la gestione amministrativa. Candidato sindaco alle primarie dall’establishment del partito, fu superato da Silvia Marchionini per una manciata di voti. Risultato il più eletto tra i consiglieri venne messo subito da parte per un ruolo di “peso” in giunta e relegato alla presidenza, uno scranno da super partes che consente limitatissimi spazi per dissentire. 

Il presidente Brignoli s’è dimesso

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.