1

App Store Play Store Huawei Store

pedroli stadio
VERBANIA – 27.10.2015 – Le notifiche sono partite ieri.

Il mittente è la Victor Intra del presidente Michael Immovilli, i destinatari sono Comune di Verbania, Virtus Verbania, Accademia Verbania calcio e Gs Fondotoce. L’oggetto è il ricorso al Tar che l’avvocato Marco Marchioni ha presentato chiedendo al tribunale amministrativo del Piemonte l’annullamento di tutte le delibere e i relativi atti con i quali la giunta ha affidato la gestione dello stadio “Pedroli” (alla Virtus), dei campi di Renco e Possaccio (all’Accademia) e di quello di Fondotoce (al neonato Gs Fondotoce).

La battaglia mediatico-politica che da agosto va avanti tra il consigliere comunale di Forza Silvio – in questo caso nella sua veste di numero uno del club calcistico che milita in Terza Categoria – vedrà scritta una nuova puntata. A esprimersi sarà il tribunale al quale Immovilli ha ricorso dopo essersi vista negata la gestione del campo di Fondotoce. “Ho sempre sostenuto la piena illegittimità degli atti con cui il sindaco ha dato in gestione gli impianti sportivi, senza bando, con criteri opinabili, senza chiedere affitti o concedendo contributi ad alcuni e non a altri – spiega Immovilli –. Ne ho parlato con l’avvocato Marchioni e abbiamo predisposto il ricorso”. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, secondo il presidente del Victor Intra, è stato Fondotoce. “Ho scritto due lettere chiedendo il campo in gestione – afferma – e non mi è stato risposto. Anzi, a voce il dirigente mi annunciava come imminente un bando. Poi ho letto che la struttura era andata a una nuova società appena costituita”.

Tecnicamente il ricorso punta a annullare gli atti e a cancellare i contratti e non è rivolto solo al Comune che ha assunto quei provvedimenti ma anche alle te società che hanno sottoscritto gli accordi.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.