1

banchetto crematorio lega ott 15
VERBANIA – 27.10.2015 – Che ci sia identità di vedute è pacifico.

Che ci sia unione di intenti molto meno. Il referendum contro la privatizzazione del forno crematorio verbanese divide ancor prima che se ne inizi a parlare. Stamane alla presentazione del quesito e del comitato proponente c’era, in disparte, anche la Lega Nord, uno dei partiti che più si oppone all’operazione e che, a questo scopo, per due sabati di fila ha raccolto firme in piazza (vedi foto).

Il non essere stati coinvolti e l’aver visto rifiutato il coinvolgimento nei gazebo “avevamo chiesto a tutti i gruppi consiliari – dice il segretario cittadino Roberto De Magistris – ma, a parte Immovilli e Chifu, tutti si sono defilati” è motivo di irritazione per il Carroccio. “Addirittura il consigliere Di Gregorio avrebbe dichiarato, tempo prima, che mai avrebbe aderito a iniziative nelle quali potesse avere un qualsiasi ruolo un esponente della Lega Nord – afferma l’ex vicesindaco verbanese –. A parte la considerazione che una frase del genere evidenzia un’ottusità politica imbarazzante, soprattutto si evidenzia la motivazione politica dell’iniziativa, che quindi ha poco a che fare con l’interesse per la salute dei cittadini e le finanze del Comune”.

“Invece a nome della Lega Nord posso affermare che non siamo interessati all’azione politica – conclude – ma teniamo alla salute nostra e dei nostri concittadini e lo dimostriamo invitando tutti i nostri elettori e o simpatizzanti a votare a favore di questo referendum. Naturalmente noi, in quanto esponenti politici, non prenderemo parte attiva e non collaboreremo ovviamente con chi per miopia e ottusità politica rifiuta la collaborazione dimostrando un preconcetto razzista nei nostri confronti ed è interessato a cavalcare le preoccupazioni della gente per pura speculazione politica”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.