1

panorama collina

VERBANIA - 17.12.2018 - Perde 41 posizioni

Verbania,  nell’indagine annuale del Sole 24 Ore sulla Qualità della vita. Passato dal 7mo posto dell'anno scorso al 48mo del 2018, il VCO che crolla dalla top ten del 2017 a una mediocre posizione di mezza classifica, perde il confronto anche con Biella (al 41mo posto) e con Vercelli (46), 52ma è Novara, prima delle piamontesi è Cuneo, 28ma, al 38mo posto torviamo Torino. Vince per la prima volta Milano, seguita da Bolzano (prima l'anno scorso) e Aosta.
Giunta alla sua 29ma edizione, la classifica stilata dal quotidiano economico della vivibilità scatta una fotografia delle città italiane, attraverso 42 indicatori suddivisi in sei macro-aree (Ricchezza e consumi, Affari e lavoro, Ambiente e servizi, Demografia e società, Giustizia e sicurezza, Cultura e tempo libero), riferiti all’ anno appena trascorso.
Al 23mo posto per "Ricchezza e consumi", Verbania scende al 75mo per "Affari e lavoro", risale al 54mo per "Ambiente e servizi", crolla al 66mo per "Demografia e società". Ottima la posizione per la macroarea "Gustizia e sicurezza", che colloca Verbania all'8° posto nazionale; mentre per "Cultura e tempo libero" cade nuovamente al 66mo.


All'interno delle singole aree, indicatori che vanno a definire un ritratto più dettagliato. Qualche esempio. Si scopre così che gli abitanti del VCO, hanno mediamente 20.602 euro depositati in banca (59°); spendono 630 euro al mese se affittano una casa (57°), mentre se la voglio acquistare spendono - sempre in media - 1.750 euro al metro quadro (51°); spendono anche molto per viaggi e turismo 933 euro procapite ad anno; il che li colloca al 5° posto in classifica nazionale. Particolarmente basso l'indice delle imprese registrate, il che pone la provincia al 98mo posto nazionale, mentre un tasso di occupazione del 65,5% lo riporta al 33mo posto. Al 18,7% la disoccupazione giovanile (36°). Si naviga nelle parti basse della classifica, al 97° posto, anche relativamente al gap remunerativo, dove le donne guadagnano, a parità di occupazione, il 31% in meno degli uomini.  
All'11mo posto nel rapporto Ecosistema Urbano, il VCO è 43mo per rischio idrogeologico; la speranza di vita media alla nascita è di 82,3 anni (76°). Solo al 100° posto per il numero di laureati, 25,5 ogni mille abitanti giovani. 97° posto per numero di figli per donna (1,2).
La classifica più premiante è quella relativa a criminalità e giustizia; con una durata dei processi civili di 116,6 giorni (9°); ma un alto indice di litigiosità (23° posto - 1844,2 cause iscritte ogni 100mila abitanti); al 9° posto per le rapine (si tratta prevalentemente di rapine improprie); al quinto per il basso numero di furi di autovetture. Poche (6,5) le librerie per 100mila abitanti (65°); ancor meno le sale cinematografiche (82°); con un 76mo posto per offerta culturale (54,2 spettacoli ogni 100mila abitanti) dove ogni cittadino spende in media 16,7 euro l'anno. Un dato che sul quale riflettere, infine, quello della permanenza media dei turisti nel VCO, fermo a 2,6 giorni; il che colloca la provincia al 66mo posto in Italia.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.