1

nokia vecchio

VERBANIA – 07.11.2018 – Una maxibolletta da 17.000 euro

aveva messo in allarme l’amministrazione della Sacra Famiglia, finendo sulla scrivania della direttrice della filiale di Verbania. Che, confrontando la corrispondenza tra le spese addebitate e la scheda sim corrispondente, scoprì che erano riferite a un’utenza “sospesa”, cioè all’apparecchio Nokia in uso a una dipendente andata in pensione parecchi mesi prima. Telefono e scheda avrebbero dovuto trovarsi nella vetrinetta-armadio del suo ufficio, accessibile a pochi dipendenti, ma non c’erano. Per questo motivo, nel novembre 2016, presentò denuncia. I carabinieri della stazione di Verbania reperirono i tabulati telefonici, appurando che vi era traffico voce per 9.000 euro nel bimestre agosto-settembre 2016 riferibile a chiamate internazionali dall’Italia al Senegal. Poiché ogni apparecchio telefonico possiede un codice numerico unico, il cosiddetto Imei, cercarono quali schede sim, oltre a quella rubata, fossero riconducibili all’Imei del Nokia. Fu così che saltarono fuori i nomi di tre africani: Omar Bah, Kaba Traore e Moussa Traore. Il primo –senegalese di 38 anni– e il secondo –cittadino del Mali nato nel 1992– erano stati per diversi mesi, in quel periodo, ospiti del centro di prima accoglienza. L’altro maliano Moussa Traore, di 28 anni, era anch’egli richiedente asilo a Verbania, ma in una struttura gestita dal Consorzio dei Servizi sociali. Furto e ricettazione sono i reati che vengono contestati a tutti e tre. Bah, difeso d’ufficio dall’avvocato Alessandro Corletto, e Kaba Traore, assistito dall’avvocato Alberto Zanetta, hanno iniziato il processo con rito ordinario. Moussa Traore, invece, ha optato per il rito abbreviato.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.