1

App Store Play Store Huawei Store

maggiore esterno1

VERBANIA - 20.10.2018 - Alla domanda se il convegno di Verbania

rappresenti l'inizio di una nuova avventura politica, la risposta di un centrosinistra "civico" a un Pd che al mancato ascolto delle istanze dei cittadini ha pagato il tributo del suo insuccesso, Silvia Marchionini risponde: "Direi che è un supporto al Pd. Non in competizione". Eppure il parterre de rois che vedremo al Maggiore sabato prossimo per il meeting dell'Associazione Liste Civiche di Piemonte, Lombardia e Liguria mette in campo soprattutto sindaci e amministratori, ovvero coloro che per ruolo restano i più vicini ai problemi e ai timori della gente. Il senso delle civiche d'altronde è questo, e forse non è un caso che in vista di una campagna per le comunali (ma anche per la Regione) che si annuncia particolarmente "faticosa", nel Pd cittadino pare serpeggi un po' di malumore per questo appuntamento destinato sicuramente ad accendere i riflettori su di sé.
Un ventennio almeno di amministrazione della città di Milano, con la presenza degli ex sindaci Gabriele Albertini (oggi eurodeputato); Giuliano Pisapia e dell'attuale primo cittadino Giuseppe Sala. E poi sindaco di Bergamo (già candidato alla presidenza della Regione Lombardia) Giorgio Gori; i primi cittadini di Cuneo, Federico Borgna; di Lecco, Virginio Brivio; di Cerveteri, Alessio Pascucci; di Sestri Levante, Valentina Ghio. Un buon numero di consiglieri regionali e comunali del Nord Ovest, manager pubblici e privati; e ancora il deputato di "Area civica" Serse Soverini; il deputato di +Europa Bruno Tabacci, nonché il presidente della Regione, Sergio Chiamparino e il vice Aldo Reschigna.
Nella lunga lista delle presenze, spicca tra l'altro quella di Marco Bentivogli, il segretario generale dei metalmeccanici della Cisl.

A fare gli onori di casa è la civica "Con Silvia per Verbania", organizzatrice di "Passaggio a Nord Ovest" assieme al neonato "Gruppo di Verbania - Coordinamento delle liste civiche di centrosinistra di Liguria, Lombardia e del Piemonte", nato con lo scopo unico, affermano: "Di organizzare un appuntamento di riflessione e confronto sulla realtà del territorio del Nord Ovest d’Italia”. Ne fanno parte una decina di esponenti delle amministrazioni locali, tra cui l'assessore verbanese Giovanni Alba e l'ex sindaco di Domo, Mariano Cattrini.

"In questi quattro anni di sostegno all’Amministrazione Marchionini - scrivono i consiglieri comunali Laura Sau, Claudio Ramoni e Fausto Cavalliniabbiamo sempre concentrato la nostra attenzione su temi civici, in particolare la cura della città, intesa come valorizzazione dell’ambiente e manutenzione della sua bellezza, e abbiamo sempre cercato di fornire risposte concrete alle domande dei cittadini. Pensiamo ora di poter porre le basi per un necessario allargamento al territorio provinciale e regionale di questa esperienza verbanese che vada nella direzione dello sviluppo di un progetto di Europa federale e solidale che nasca dai territori, dalle Città e dai Cittadini, non dagli Stati".
Competitività dei territori, trasporti e infrastrutture, turismo,  sostenibilità, cura delle città, Europa sono i macro-temi al centro dell'annunciata azione politica. Il resto lo conosceremo il 27 ottobre, appuntamento dalle ore 10 al Cem - Il Maggiore.

Antonella Durazzo

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.