1

App Store Play Store Huawei Store

agrumi cannero 1716

CANNERO R. – 12.03.2017 – Un grandissimo successo,

un’invasione pacifica di circa diecimila persone per il decennale di questa iniziativa. Il fine settimana di Cannero, vissuto con l’edizione numero 10 degli “Agrumi di Cannero”, ha confermato come questa manifestazione sia diventata una delle più gradite e partecipate della provincia. Tra ieri e oggi, approfittando anche dell’anticipo di primavera – solo climatico, purtroppo non nelle fioriture –, frotte di persone hanno visitato il borgo lacustre, che s’era preparato con mercatini, mostre, installazioni artistiche, degustazioni, musica e visite guidate.

L’intuizione di sfruttare il clima mite dell’alto Verbano per incentivare e valorizzare limoni, cedri, arance, mandarini, pompelmi, clementine, chinotti… (dall’anno scorso esiste anche un “disciplinare” per la loro coltivazione in loco) e per dare a queste produzioni una vetrina s’è trasformata in un evento che fa vivere tutto il paese.

Fulcro della festa è stata la sala Pietro Carmine che ha ospitato una mostra costruita attorno a una tavola imbandita in stile Belle Epoque e che ha esposto le diverse varietà di agrumi. Tutto intorno i mercatini a tema, creati per disegnare un percorso sino al lungolago, dove spicca l’installazione artistica “Orangearancio”: finte arance pendono dagli alberi, costellano l’arenile e si spingono nelle acque gelide del Verbano. La festa ha visto anche le visite guidate ai giardini privati, le gite sul catamarano a energia solare, l’escursione a piedi alla frazione Cassino, la degustazione del Bercencione – un tè agli agrumi locali – e più momenti di musica e canzoni.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.