1

doctor medico dottore

VERBANIA - 11.07.2018 - Luci e ombre.

E' una situazione composita quella che emerge dal monitoraggio sui tempi d'attesa per le indagini diagnostiche e le visite specialistiche nell'Asl Vco. Non mancano le prestazioni effettuate in tempi ben più brevi rispetto agli standard regionali, ma per altre i tempi si dilatano notevolmente e, in alcuni casi vanno oltre il doppio. Partiamo proprio dalle criticità, secondo le ultime rilevazioni disponibili, che risalgono al giugno passato. Ad essere presi in considerazione sono i tre ospedali: Castelli di Verbania, San Biagio di Domo e Coq di Omegna. Non consideriamo dunque le strutture accreditate (Eremo Miazzina e Villa Caramora) i cui tempi di attesa non sempre si distaccano molto da quelli delle strutture pubbliche. 

Il test "cardiovascolare sotto sforzo" è l'indagine strumentale che richiede l'attesa maggiore: 167 giorni a Verbania e 163 a Domo contro i 60 giorni previsti dalla Regione. Anche per una colonscopia bisogna pazientare un po' troppo: 171 giorni al San Biagio e 99 al Castelli, contro i due mesi degli standard regionali; esattamente gli stessi tempi previsti per una "polipectomia endoscopica" dell'intestino e per una "biopsia endoscopica del retto".
Anche l'esame del fondo oculare richiede lunghe attese: 93 giorni a Verbania, 147 a Domo. E le risonanze magnetiche, dove i tempi più brevi si riscontrano al Coq (70 giorni), mentre al Castelli si giunge ai 122 giorni, per giungere ai 76 per la Rm muscolo-scheletrica; va comunque considerato che ci sono Rm non erogate in nessun presidio del Vco; lo stesso dicasi per altre prestazioni quali la visita chirurgico-plastica, la spirometria globale, l'isterescopia.
E se per una radiografia l'attesa è ovunque di pochi giorni (17 il massimo al Castelli per una rx alla colonna o agli arti inferiori sotto carico); ci sono prestazioni per le quali i tempi di attesa differiscono notevolmente da un presidio all'altro. E' il caso ad esempio della "mammografia bilaterale o monolaterale", che a Verbania richiede 3 giorni d'attesa e a Domo 105 (lo standard regionale è 60 giorni). Capitolo a parte per le viste specialistiche, per le quali la Regione stabilisce tempi d'attesa di 30 giorni, ma per una vista angiologica, a Verbania occorre aspettare 126 giorni, a Domo 65 e a Omegna 92 mentre a Domo per una vista oculistica bisogna attendere 77 giorni (a Verbania 17), in compenso c'è un'attesa di soli 2 giorni per ottenere una visita neurologica, 7 per quella oncologica.
Le performance migliori nei tre presidi, sono quelle relative alla Tac. I giorni variano a seconda delle parti del corpo interessate all'esame, ma nella maggior parte dei casi i tempi di attesa variano dai 2 ai 10 giorni, contro i 60 previsti dalla Regione Piemonte. Fanno eccezione la Tac all'arto inferiore a Verbania (85 giorni) e quella al collo, sempre al Castelli (43 giorni). Mensilmente i tempi d'attesa per esami diagnostici e visite specialistiche sia nelle strutture pubbliche sia in quelle convenzionate, sono consultabili sul sito dell'Asl Vco.  

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.