1

manno giuseppe
VERBANIA – 10.06.2015 – S’è spento nella sua Alcamo,

dov’era nato e dove s’era ritirato da qualche anno, al termine della sua lunga carriera nella scuola e nello sport. Verbania ricorda con affetto Giuseppe Manno, detto Pippo, per tanti solamente prof. Professore di educazione fisica alla scuola media Cadorna di Pallanza ma anche all’istituto “Cobianchi” nel quale aveva insegnato insieme alla moglie Tatiana Garraffa, se n’è andato in poco tempo, stroncato da un male incurabile. Aveva 77 anni, buona parte dei quali trascorsi sul Lago Maggiore. Cresciuto nella cittadina trapanese, dove la famiglia gestiva una farmacia, s’era trovato a insegnare a Verbania.

Il suo amore per lo sport si manifestava soprattutto nel nuoto, ma anche nello sci, nella pallavolo e nella scherma. Di lui gli studenti conservano un ricordo indelebile, quello di un uomo che sapeva essere severo ma che, anche nella severità, aveva a cuore i suoi alunn. All’impegno in classe ha sempre affiancato quello di istruttore di nuovo prima alla piscina del Grand hotel Majestic, poi nella Comunale di Intra – di cui è stato il primo gestore – poi ancora al Lido di Suna, che ha rilevato gestendolo in una società mista con il Comune. L’ultima sua attività è stata alle palestre Sporting di Intra, lasciate ora in gestione alla figlia.

I funerali di Pippo Manno, che lascia la moglie Tatiana, la figlia Letizia, il fratello gemello Gaspare e la sua famiglia, si terranno ad Alcamo. In suo ricordo verrà celebrata una funzione religiosa anche a Verbania.  

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.