1

tribunale verbania generico 1
BROVELLO C. – 09.06.2015 – Due mesi

di condanna con sospensione della pena e non menzione nel casellario giudiziario. È questa la condanna inflitta ieri dal giudice Marta Perazzo a Paolo Preti, architetto ed ex sindaco del paese, per una pratica edilizia risalente al marzo del 2012. Preti, in qualità di progettista, per conto di una cliente depositò una Scia (una richiesta in autocertificazione) per alcuni lavori di recupero di un sottotetto a fini abitativi. Secondo l’accusa la Scia era successiva ai lavori, già effettuati. Accusato del reato di falso ideologico, per lui il pm Chiara Radica avevo chiesto 6 mesi, mentre il suo legale Antonio La Rosa, l’assoluzione. Il giudice l’ha ritenuto colpevole condannandolo con le attenuanti, la sospensione della pena e la non menzione. “Per quel sottotetto – precisa Preti – è stata presentata una richiesta in sanatoria, che è stata autorizzata regolarmente”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.