1

polizia staz ferr

VERBANIA – 06.12.2017 – Ha lanciato lo zaino

contro il capotreno, insultandolo pesantemente. È finito con una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale il viaggio di un “portoghese” sul treno Domodossola-Milano. L’uomo, un 40enne italiano originario del Milanese ma residente nel Vco, è conosciuto come un habitué dei viaggi gratis su rotaia. Giovedì scorso ha tentato nuovamente di raggiungere la città di Sant’Ambrogio senza il biglietto. Durante il tragitto s’è imbattuto nel capotreno, che gli ha chiesto di pagare o di scendere alla prima fermata utile, Stresa. Quando il convoglio s’è fermato, s’è rifiutato di lasciarlo, inducendo il ferroviere a contattare il personale della Polfer di scorta al treno. La vista degli agenti l’ha indotto a più miti consigli ma, quando tutti erano sulla banchina della stazione, il passeggero moroso ha dato in escandescenze, inveendo contro il capotreno, cercando di aggredirlo avventandosi contro di lui e colpendolo infine con lo zaino, circostanza che gli è valsa una denuncia a piede libero. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.