1

s ciclis

VERBANIA – 13.10.2017 – Un magistrato, un avvocato,

il comandante della Polstrada, dirigenti sportivi e ciclisti. Il mondo degli appassionati delle due ruote che gravita attorno al Vco si ritrova questa sera alla Casa della Resistenza di Fondotoce (inizio alle ore 21) per parlare di sicurezza stradale. Tema centrale il disegno di legge 2658, il cosiddetto “salva-ciclisti”, la modifica al codice della strada che dovrebbe fissare in un metro e mezzo la distanza obbligatoria da tenere dalle biciclette in caso di sorpasso. Tra gli estensori della proposta di legge c’è l’avvocato verbanese Patrich Rabaini, che sarà relatore insieme al sostituto procuratore della Repubblica di Verbania Nicola Mezzina e del comandante della Polstrada di Verbania Marco Bragazzi. Rappresentanti della Federazione ciclistica italiana e della Csain (ente di promozione sportiva) porteranno il loro contributo dal punto di vista sportivo. L’incontro è aperto al pubblico. 

La proposta, presentata nei mesi scorsi a Roma, sembrava destinata a entrare nel pacchetto delle misure correttive al codice della strada varato dal governo e ratificato dal parlamento ma, alla fine, è stata stralciata, anche se la battaglia per la sua introduzione prosegue.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.