1

zpline primo lancio
AURANO – 22.05.2015 – Immaginate di viaggiare sospesi

nel vuoto, a 360 metri dal suolo e a 1.300 di altitudine, appesi a un filo d’acciaio spesso 2,2 centimetri e di percorrere 1,85 chilometri a una velocità di quasi 140 km/h in meno di due minuti.

Ciò che avete immaginato è ora realtà. Ad Aurano, nel cuore della Valle Intrasca, fervono i lavori per l’inaugurazione della zipline, l’ultima delle attrazioni turistiche del Vco, una delle poche “in quota”, la prima assoluta del suo genere. Gli operai lavorano alle due strutture della partenza (a Pian d’Arla, lungo la linea Cadorna) e dell’arrivo (all’alpe Segletta, poco distante dall’ospedale di Piancavallo), mentre attorno al doppio cavo d’acciaio procedono le esercitazioni per conseguire il brevetto di assistente.

Il progetto che il sindaco di Aurano Davide Molinari sogna da diversi anni è in dirittura d’arrivo. Oggi, eccezionalmente, i padroni di casa della “Terre Alte srl” (società costituita ad hoc per realizzare l’impianto e gestirlo nei prossimi trent’anni) hanno organizzato un primo sopralluogo, con prova pratica, per i giornalisti, mostrando con orgoglio che cosa hanno creato. A fornire le nozioni tecniche, oltre a Roberto Locarni per la società, c’era il progettista e costruttore, Daniele Martello, che ha illustrato le peculiarità di un impianto all’avanguardia, dotato di sistema frenante magnetico, che può funzionare sia di giorno, sia di notte, a qualsiasi temperatura, che permette di viaggiare in singolo o in coppia, nella modalità freestyle (imbragati da seduti) o falcon style (in orizzontale, stile deltaplano). Le uniche limitazioni sono il peso e l’ingombro fisico: max 140 chili per il viaggio di una persona; max 180 in due. Non la paura perché, come si può vedere dal video che immortala i preparativi e il lancio del collaboratore di Eco Risveglio Andrea Scodeggio, al di là di qualche timore iniziale, è una “passeggiata”. Per provarlo bisognerà attendere i primi di luglio.

A seguire altro servizio con fotogallery e altri dettagli del progetto.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.