1

cigno ponte castelletto
CASTELLETTO - 21.05.2015 - La compianta Sandra Mondaini

se ne sarebbe uscita con un “Che barba, che noia”. Lo stesso deve aver pensato il cigno che stamattina attorno alle 7,30, stufo di nuotare, ha abbandonato il placido corso del fiume Ticino per concedersi una passeggiata in mezzo al traffico della statale del Sempione. Ha rischiato di essere investito visto anche che, in quell'ora di punta, la circolazione era intensissima; ma se l'è cavata respirando un po' di smog. Si sono però formate immediatamente lunghissime code sul ponte che collega Castelletto a Sesto. A rimettere a posto le cose è stata una pattuglia della polstrada di Arona che ha provveduto a riportare l'animale in acqua.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.