1

carabinieri 5
VERBANIA – 04.05.2015 – Quasi acciuffati.
La presenza del custode, di alcuni operai e il pronto intervento dei carabinieri del Nucelo operativo di Verbania ha permesso, la scorsa notte, di evitare che la ditta Raffineria Metalli Cusiana di Fondotoce subisse un furto di rottami ferrosi.

Da anni i capannoni di Fondotoce dell’azienda specializzata nella fusione e nel recupero dell’alluminio sono presi di mira dai ladri, che scavalcano la recinzione di notte e trafugano, un pezzo alla volta o più pezzi insieme, gli scarti temporaneamente depositati sul piazzale o nelle pertinenze del forno.

L’altra notte il tentativo di furto è stato molto più organizzato. Ignoti malviventi in numero imprecisato – ma si pensa possano essere anche 5-6 data la mole di materiale movimentato – hanno rubato due furgoni che, posteggiati a fianco della recinzione a contatto con la pista ciclabile che scorre lungo il Toce, hanno iniziato a stipare sino all’inverosimile di materiale. Facendo la spola tra il piazzale e la rete si sono passati i pezzi uno per uno. E se ne sarebbero andati indisturbati con due mezzi pieni se non si fossero accorti dell’insolito movimento il custode e gli operai in servizio.

Dopo aver avvertito il 112, i dipendenti hanno chiuso l’uscita della ciclabile con una ruspa. Messi spalle al muro e con il rischio di finire in manette, i ladri sono scappati a piedi, facendo perdere le tracce nella piana di Fondotoce. L’Arma sta conducendo le indagini per tentare di stabilirne l’identità.   

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.