1

palazzo citta rosa giro
VERBANIA – 04.05.2015 – La polemica va in… Giro. Sotto pressione da mesi sui costi reali del passaggio del Giro d’Italia a Verbania (il 28 maggio), l’Amministrazione incassa un nuovo attacco diretto. A sferrarlo è la Lega Nord che, attraverso il segretario cittadino Roberto De Magistris, critica la decisione della giunta di concedere un contributo di 35mila euro al comitato Verbania Gioca per l’organizzazione della “Notte rosa” e degli eventi collaterali all’arrivo della tappa Melide-Verbania.

De Magistris sta attento a non prendersela con le associazioni che organizzano l’evento – “sono enti di volontariato che vanno elogiati per il loro impegno” – ma fa rilevare che “essendo eventi gratuiti, in pratica l’Amministrazione paga tutto”.

“Una campagna pubblicitaria o una presenza, ad esempio all’Expo, avrebbe prodotto di sicuro maggiori risultati sia in termini di promozione del territorio sia economici, con costi di gran lunga inferiori che non avrebbero causato tagli a spese destinate al sociale”, scrive il Carroccio che chiede conto del “contributo fantasma” della Regione “non ancora arrivato”, ricordando le altre spese già sostenute, come i 25mila euro per togliere e reinstallare le barriere di protezione dalla ciclabile di via Vittorio Veneto e altri costi direttamente non quantificati ma legati alla sistemazione delle strade. “Ai cittadini resteranno solo le spese, la beffa e i disagi”, conclude De Magistris.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.