1

anas
STRESA – 27.03.2015 – Strada riaperta e problema risolto a tempo di record. Almeno per ora. Dalle 17 circa di oggi pomeriggio la statale 33 del Sempione è tornata percorribile a senso unico alternato dopo che nella notte alcuni massi erano caduti da un terreno privato, ingombrando la litoranea e costringendo Anas a disporre l’immediata chiusura.

Ora c’è un semaforo a regolare il transito dei veicolo in località “La Sacca”, nel territorio comunale di Stresa, bloccato dall’una e mezza. A quell’ora s’è verificato il distacco di alcuni sassi in un terreno privato che si trova al di sopra del sistema di reti paramassi. Senza protezione il materiale è finito di sotto e – a quanto si apprende – avrebbe danneggiato un’auto in transito pur senza provocare danni fisici alle persone.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e l’Anas. In mattinata anche i tecnici del Comune per verificare la fattibilità della riapertura, che è stata possibile anche grazie alla tempestività del privato. “Mi sento di ringraziarlo – commenta il sindaco di Stresa, Canio Di Milia – perché ha subito messo a disposizione l’impresa che ha effettuato i lavori d’urgenza riaprendo la strada. In questa situazione il Comune non è parte in causa, perché la competenza è di Anas. Abbiamo comunque chiesto e sollecitato la riapertura perché ci avviciniamo al weekend pasquale e saremmo stati penalizzati oltremodo”.

Il primo intervento è di emergenza. Nei prossimi giorni verrà stilato un progetto per la sistemazione definitiva. Nel frattempo la carreggiata a monte in quel tratto – il km 78+700 – resta recintata e inaccessibile.  

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.