1

marcovicchio matteo
VERBANIA – 27.03.2015 – Giocare a carte scoperte:

assemblea pubblica, in diretta tv e aperta agli interventi. Alla notizia, ancora non ufficiale, che il 10 aprile il governatore piemontese Sergio Chiamparino e il suo assessore alla Sanità Antonio Saitta, saranno a Villadossola per parlare di sanità ai sindaci, il primo a chiedere che ci sia dibattito vero è il consigliere provinciale Matteo Marcovicchio.

Questa mattina l’ex assessore verbanese ha diffuso un comunicato in cui invita la Regione a “giocare a carte scoperte”, avanzando istanze precise: “chiedo un’assemblea a porte aperte, con i cittadini e in cui tutti possano parlare, come i Consigli Comunali aperti di Verbania e Domo. Chiedo la diretta televisiva”.

Mettendo da parte le polemiche sul luogo dell’incontro “a me non interessa dove. A me interessa che cosa si dirà e a chi”, che pure riconduce alla stessa politica della Regione “l’inevitabile coda del modo scelto dalla Regione per riformare (tagliare) la sanità del Vco, quello di una decisione unilaterale, senza preavviso e senza appello”, Marcovicchio invita alla mobilitazione. “Mi auguro che anche la gente comune, che sono sicuro la pensi così, accorra in massa per farsi sentire, per far capire che le moderate e timide posizioni dei sindaci, specialmente quelli del partito di Chiamparino, non sono quelle dei cittadini del Vco – scrive il consigliere provinciale –. Ogni giorno ascolto persone preoccupate, arrabbiate. È giusto che questi sentimenti siano chiari a chi ci governa e ha preso decisioni penalizzanti”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.