1

rifiuti abbandonati
OLEGGIO CASTELLO - 27.3.2015 - Due quintali d'immondizia

lungo la ex statale Biellese, nel territorio di Oleggio Castello. Tanti ne sono stati trovati nei giorni scorsi: soprattutto sono stati rinvenuti plastica, carta e vetro. Domenica 12 aprile si terrà una “Giornata ecologica” in cui i volontari - nell'edizione 2014 sono stati 83, tra cui numerosi bambini - passeranno al setaccio strade, fossi, prati e boschi. "Quest'intervento -spiega il vicesindaco Franco Plazzi- va fatto assolutamente prima che, con l'esplosione della primavera, la vegetazione diventi talmente folta da “nascondere” il pattume".

A Oleggio Castello la raccolta differenziata funziona: si aggira sul 65-67 per cento. Ma lo stesso è sempre più “emergenza abbandono rifiuti”. Specialmente nei pressi delle vie per Comignago, Gattico e Montrigiasco. "Una cosa veramente assurda - continua - se si pensa che il Consorzio del Medio Novarese assicura, a chiamata, il servizio di recupero degli ingombranti direttamente a domicilio. Più comodo di così... Eppure ci sono degli incivili che preferiscono caricare in macchina divani e televisori per portarli nelle aree selvose. Il fenomeno, da quanto abbiamo notato, si accentua il lunedì mattina, il che ci fa pensare che molti dei responsabili siano persone di passaggio che buttano gli oggetti dal finestrino delle auto mentre transitano dal nostro paese tornando a casa dalla gita domenicale. La cattiva educazione di pochi individui rende vano il corretto comportamento della stragrande maggioranza delle persone. Lasciare in giro la spazzatura, e in passato sono state scoperte anche biciclette, materiale edilizio e centinaia di bottiglie di birra per celiaci, oltre a rovinare l'ambiente produce un danno economico perché i lavori di ripulitura hanno un costo che ricade, inevitabilmente, sull'intera comunità".

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.