1

semaforocode
STRESA – 27.03.2015 - Riapertura con senso unico alternato e semaforo.

Entro stasera dovrebbe cessare l’emergenza sulla statale 33 del Sempione, chiusa da questa notte a Stresa, in località “La Sacca” per la caduta di alcuni massi.

I tecnici dell’Anas e del Comune sono al lavoro per verificare le condizioni di sicurezza e per controllare che l’azienda incaricata dal proprietario del terreno dal quale sono caduti i massi termini l’opera. Una volta che l’asfalto sarà libero e l’area di cantiere transennata e delimitata, verrà eliminato il “tappo” che dall’una e trenta impedisce di raggiungere il Vco dal basso lago se non attraverso l’autostrada A26.

L’obiettivo, sul quale ha insistito l’Amministrazione attraverso il vicesindaco Giuseppe Bottini, presente sul posto già dal mattino, è di ottenere nell’immediato la riapertura, anche se parziale. Alla vigilia della stagione turistica problemi persistenti di viabilità potrebbero mettere in difficoltà le attività ricettive, un danno che si vuole scongiurare a tutti i costi. S’è quindi deciso che, salvo la zona di cantiere, le auto potranno transitare a intermittenza e con il traffico regolato da un semaforo.

Risolta la fase dell’emergenza, si penserà alla sistemazione definitiva. Il luogo della caduta massi si trova al km 78,700, prima di Stresa (per chi sale da Arona), in corrispondenza di un rettilineo a monte del quale sono già state installate le reti paramassi. Il materiale franato sulla statale proviene da una proprietà soprastante, di un privato. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.