1

viscardini
MIAZZINA – 02.12.2015 – Solo, senza maggioranza e numero legale.

Così s’è presentato lunedì sera al Consiglio comunale di Miazzina il sindaco Eugenio Viscardini. A fargli compagnia solo due consigliere di minoranza della lista civica di area Pd “Per vivere Miazzina”, gli unici presenti alla riunione che avrebbe dovuto affrontare anche l’ultima variazione di bilancio del 2015. Senza numero legale la seduta s’è chiusa in pochi minuti con un nulla di fatto. Ma ha fatto rumore. Di un “episodio gravissimo” parla la minoranza: “è successo l’incredibile: il sindaco s’è ritrovato solo, fisicamente ed evidentemente anche politicamente, in un Consiglio Comunale convocato per approvare nell’ultimo giorno utile per farlo un punto importante come l’assestamento di bilancio”.

Il primo cittadino minimizza il caso e riconduce le assenze a problemi personali non prevedibili dei consiglieri. “Per diversi motivi, per nulla misteriosi – dice Viscardini – non avremmo avuto tutti i consiglieri presenti. Abbiamo saputo delle assenze all’ultimo, il Consiglio però era già convocato e non abbiamo potuto fare diversamente”.

La mancata approvazione della variazione, secondo le minoranze, potrebbe avere complicazioni: “Stiamo verificando le conseguenze e il rischio di commissariamento del Comune. Chiederemo nei prossimi giorni un incontro con il Prefetto per approfondire la questione”. Per Viscardini non c’è nessun problema. “Non c’era nessun obbligo e non c’è nessuna violazione di legge. Stiamo già lavorando al bilancio 2016: sistemeremo tutto”.

In effetti l’introduzione negli enti pubblici delle regole del bilancio armonizzato, che per i piccoli centri è in vigore dal 2015, ha abrogato l’obbligo dell’assestamento di bilancio. La normativa consente agli enti pubblici di variare il bilancio di previsione entro il 30 novembre. Oltre quella data non è più possibile. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.