1

lionello virtus
BAVENO – 30.11.2015 – Tre schiaffi al Borgomanero

e un salto avanti in classifica. Una doppietta di Faraci e Cabrini consegnano allo Stresa la rotonda vittoria in casa del Borgomanero, finora terza forza del campionato. Per i ducali è un bel passo in avanti in una zona playoff che comincia a allargarsi e nella quale c’è sempre più bagarre.

Ai piani alti del girone A di Eccellenza irrompe anche la Virtus Verbania, protagonista dell’impresa di giornata. L’undici di Lucio Brando vince in pieno recupero al “Curotti” in casa dell’ex capolista Juventus Domo. Partita ricca di episodi quella giocata in terra domese. Prima i padroni di casa restano in dieci per l’espulsione di Soncin, poi la Virtus passa in vantaggio con Beretta sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il pareggio ossolano sfuma quando Leto Colombo, poco dopo, manda alle stelle un calcio di rigore. Nella ripresa Hado ristabilisce la parità ma nei minuti finali, in pieno recupero, capitan Lionello è bravo a sfruttare un ingenuo disimpegno della retroguardia domese firmando il 2-1.

Marcia forte il Baveno, alla sua settima vittoria consecutiva. Di Piraccini e Erbetta le reti che valgono il 2-1 casalingo sull’Alpignano. È crisi, invece, per l’Omegna, piegato con lo stesso punteggio in casa dal Charvensod. Al termine del 16° turno e a 90’ dalla fine del girone di andata comanda il Borgaro con 3 lunghezze sulla Juventus Domo. Dietro, nello spazio di 4 punti sono raccolte 7 squadre. La Virtus è terza da sola, il Baveno quarto, lo Stresa settimo. Per l’Omegna i punti di distacco dalla salvezza diretta sono diventati 5 e 4 sono il margine di sicurezza dal penultimo posto, che vale la retrocessione diretta.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.