1

pendolari24
ARONA - 26.3.2015 - Dichiarazione di guerra.

Viaggiatori della linea Domodossola-Arona-Milano contro Trenord. Da ieri stanno partendo le lettere degli utenti - alla fine saranno un centinaio - all'indirizzo della società di trasporti lombarda. "Primo passo concreto - commenta la vice presidente del comitato pendolari Lisa Tamaro - verso l'azione legale. Ogni persona ha sottoscritto un documento con cui chiede formalmente a Trenord di esprimersi sulla possibilità d'impegnarsi per raggiungere un accordo. Attendiamo una risposta entro un mese; se non arriverà, o se sarà negativa, si potrà materialmente promuovere la causa. Quella che si sta seguendo è una procedura, denominata “invito alla negoziazione assistita”, richiesta dalla legge". Nel mirino di coloro che quotidianamente si recano a Milano per ragioni di studio o di lavoro soprattutto i ritardi e la pulizia delle carrozze. 

Già sabato, intanto, l'associazione incontrerà il sindaco di Domodossola Mariano Cattrini. "È fondamentale - evidenzia ancora Tamaro - la collaborazione con le istituzioni locali tanto più che Rfi s'è detta disponibile a valutare un intervento diretto in quelle stazioni che necessitano di lavori legati alla sicurezza dei convogli e dei passeggeri". Altro appuntamento mercoledì 8 aprile alle 10 a Milano: nella sede di Regione Lombardia si terrà un “tavolo tecnico” alla presenza di una delegazione del comitato, e di esponenti della stessa Regione Lombardia, di Regione Piemonte, di Trenord, di Trenitalia e di Rfi. Tamaro anticipa i temi che verranno trattati: "Si discuterà di materiale rotabile, di pulizia, dei ritardi anche in ottica Expo e delle condizioni degli scali cercando di verificare i lavori concretamente realizzabili da Rfi e quelli attuabili con il contributo delle due Regioni". Già in questi giorni il comitato sta mettendo nero su bianco, con l'appoggio dei Comuni interessati a collaborare, una lista delle opere necessarie.

Marco Fornara

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.