1

polizia
VERBANIA – 21.03.2015 – “Nonnina” pendolare del furto. Se non fosse per l’età sulla carta d’identità, la storia della donna fermata oggi dalla Squadra mobile della questura di Verbania sarebbe la cronaca di un sabato di viavai, acquisti e merce sparita dai negozi. Ciò che ha dell’incredibile è, appunto, che la presunta taccheggiatrice ha 74 anni.

La signora, che vive al di là del lago, in provincia di Varese, la mattina presto s’è imbarcata sul traghetto insieme a tante altre persone che il sabato visitano il mercato di Intra. Lei, però, all’imbarcadero ha preso la direzione del centro storico dove si concentrano i più importanti, e costosi, negozi di abbigliamento della città. Prima s’è servita di abiti premaman – una ventina – poi ha sottratto un’elegante borsa portadocumenti da 400 euro in cui ha nascosto la refurtiva.

Non è però passata inosservata. I commercianti hanno chiamato il 113 e subito è intervenuta una pattuglia, che non casualmente si trovava in zona perché la questura ha disposto controlli straordinari antitaccheggio al mercato di Intra.

Era circa l’una e l’anziana, terminato lo “shopping”, stava per rincasare con il traghetto. Ai poliziotti non ha potuto nascondere il bottino e per questo è stata identificata e denunciata. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.