1

tribunale esterno 16 1

VERBANIA - 20-11-2020 -- Quell’incidente

fu anche colpa sua. Quattro mesi, con il beneficio della sospensione condizionale e della non menzione, è la pena che il Tribunale di Verbania ha stabilito per il 41enne verbanese che, nell’ottobre del 2017, fu protagonista del sinistro stradale nel quale una trentenne perse l’alluce del piede destro. La ragazza era la passeggera dello scooter 125 condotto dal compagno. Viaggiavano su via Annibale Rosa, in zona stadio, diretti verso Renco, quando il motociclo fu urtato dalla Fiat Doblò dell’imputato. L’urto avvenne all’altezza della parte posteriore destra del motorino, proprio dove sedeva la passeggera. Il conducente tentò di raddrizzarlo ma, dopo aver ondeggiato per qualche metro, perse definitivamente il controllo, finendo a terra. Nello strisciare sull’asfalto la ragazza, che nel frattempo aveva perso la scarpa, si ferì gravemente al piede. Fu portata in ospedale e operata d’urgenza nel tentativo di salvare l’alluce, che però le fu amputato. Riportò lesioni anche alle altre dita e iniziò un lungo periodo di riabilitazione.

Il danno è già stato risarcito dall’assicurazione, ma è rimasto aperto il procedimento per lesioni stradali gravi ai danni dell’automobilista. Il processo s’è incentrato sulla ricostruzione dell’incidente che, da capo d’imputazione, sarebbe stato provocato dal Doblò che deviò verso sinistra perché fermo a bordo strada e in fase di ripartenza. Circostanza, questa, negata dall’automobilista, che ha detto di essere stato sorpassato dallo scooter. Il giudice Annalisa Palomba ha riconosciuto la responsabilità dell’imputato ma, rispetto ai 6 mesi chiesti dal pm Maria Traina, l’ha condannato a 4 riconoscendo che nel sinistro ci fu una corresponsabilità.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.