1

andreidanaila
CASTELLETTO TICINO – 21.03.2015 – Andrei Danaila è morto nel fiume Ticino. È stato ripescato oggi nella zona del ponte di Sesto Calende il corpo del venticinquenne scomparso domenica notte e visto per l’ultima volta all’uscita della discoteca Gilda di Castelletto. La vasta operazione di soccorso condotta, anche nei boschi dell’entroterra, da protezione civile, squadre cinofile, vigili del fuoco di Arona e Novara con squadre di sommozzatori da Somma Lombarda, s’è conclusa in giornata con l’esito che tutti temevano.

Danaila, di origine romena ma residente a Milano, aveva lasciato la Lombardia domenica per una serata di svago sul Lago Maggiore, che frequentava assiduamente. Da quando ha lasciato il locale nessuno l’ha visto. Molto probabilmente è caduto nel fiume Ticino, che scorre poco distante, e lì ha incontrato la morte. La tesi dell’incidente è la più accreditata, ma senza l’esame autoptico non è possibile stabilire la causa del decesso, se dovuto a un malore o avvenuto per annegamento.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.